Test: Il personaggio di Pulp Fiction che sarei…

… è questo qui, Jimmy!

Quale personaggio di Pulp Fiction sei?

Sei una persona cauta, un pò paranoica. Hai lasciato la scena per la tranquilla vita matrimoniale ma, per qualche motivo, i problemi sembrano seguirti e p****re sulle tue giornate. Sei pronto a mostrare il tuo punto di vista, ma non hai problemi ad arrenderti di fronte alle richieste di lupi e mogli.

Prova anche tu: Quale personaggio di Pulp Fiction sei??.

Diciamo che potrebbe andare. Buon week-end a tutti.

Sky ti sorprende sempre… davvero!

Fright Night 2


Ci risiamo. Dopo lo sgomento manifestato QUI in seguito all’assurda decisione di mandare in onda film validi ad orari assurdi, venerdi scorso ho avuto un’altra prova di come la televisione maltratti i prodotti e, cosa ancora più importante, riveli una forte mancanza di rispetto nei confronti dello spettatore.

La situazione:
 
Ho aspettato lo scorso venerdì notte per rivedere
uno dei miei film preferiti da bambino, l’horror anni ottanta Ammazzavampiri 2. Il canale era Fantasy (presente nel bouquet di Sky al canale 132), l’orario d’inizio della messa in onda era fissato per le 00:30. Sarebbe stata una buona occasione per registrarlo su dvd, dal momento che il film non è mai stato distribuito, per il mercato italiano, su questo supporto. Uso il condizionale perché poi c’è stato qualcosa che ha mandato all’aria, in un colpo solo, il mio dvd, la professionalità di una tv a pagamento che dovrebbe garantire la qualità del servizio e le aspettative di tutti coloro che avevano puntato su quel tipo di nottata. A soli dieci minuti dal finale, quando ormai le lancette dell’orologio puntavano intorno alle 2:15, l’audio della pellicola cambia dall’italiano all’inglese, in un inspiegabile switch che ha gettato via due ore di buon intrattenimento.

Davvero non me lo riesco a spiegare. Forse, data l’ora tarda, l’addetto ai lavori si era addormentato sul tasto del cambio di lingua.

Week-end di alti e bassi…

Veloce post riassuntivo di un fine settimana in chiaroscuro.

Cominciamo dal brutto che c’è stato: il Napoli.

Ieri sera la mia squadra del cuore ha subito una sonora legnata dal Milan neo- Campione del Mondo, affamato di vincere a San Siro per la prima volta, il Milan del debuttante talento di Pato, il Milan che doveva iniziare a recuperare terreno in classifica. La somma di tutte queste premesse ha portato al risultato di cinque gol subiti, due messi a segno. Un primo tempo in fin dei conti buono, una ripresa da dimenticare. Ed una notte con il morale sotto i tacchi.

Eppure il week-end era iniziato bene.

Sabato sono andato al cinema, insieme ad un mio vecchio e caro amico, a vedere Io sono Leggenda, di cui posterò la recensione su Alone in Kyoto in questi giorni. I trailer proposti dal maxicinema sono stati quelli di  Coverfield e Sweeney Todd. Per il primo posso dire che l’effetto "amatoriale", stile The Blair Witch Project, è assai disturbante sul grande schermo, e questo lato negativo probabilmente ne precluderà la mia visione. Riguardo al film di Johnny Depp, invece, posso dire che, nonostante si tratti di un musical, le mie intenzioni sono quelle di andarlo a vedere, se non altro per la stima che ripongo nei confronti di Tim Burton.

Altro aspetto positivo del week-end è stato l’acquisto del cellulare, sulla cui decisione ho chiesto aiuto a voi nel post precedente. La scelta è caduta sul Nokia N73. Da quanto ho visto mi sembra un buon prodotto, potrei definirlo un piccolo palmare, ha tutto ciò che mi occorre ed un design tutto sommato apprezzabile. Ora non mi resta che immergermi nel mondo degli aggiornamenti e dei programmi, in modo da ottimizzare le sue potenzialità. Ecco una foto che mostra il modello in mio possesso. Che ne pensate?

Il mio Nokia N73

Stili di vita… Una mano dai lettori!

E vabbè, parliamo d’altro. La triste realtà è già troppo tempo sotto i miei occhi, purtroppo.

Anno nuovo… telefonino nuovo. E macchina nuova.

Il mio cellulare, ahimè, dopo due anni di discreta funzionalità sta lentamente tirando le cuoia. Lo schermo esterno è già andato da un pò, quello interno è visibile solo posizionando lo sportellino in formazione d’angolo a 45 gradi. E’ arrivata l’ora di cambiarlo. Solo che davvero non so orientarmi tra la miriade di offerte proposte. Mi hanno detto che i Nokia sono i migliori nel campo: efficienti e pieni di funzioni, anche se forse il design non è poi tanto accattivante. A me occorre soprattutto che il mio nuovo cellulare abbia una buona agenda, un’ottima sezione degli appunti, ed il vano per la memoria esterna. Proposte?

Non sono mai stato un fanatico delle automobili. Anzi, non mi è mai interessato avere la macchina più cool, ho sempre preferito quelle piccole, meno vistose e più comode.
Ora che la vecchia quattroruote sembra avere qualche problema di troppo, è giunto il momento di guardare intorno per comprarne una nuova. Da super-ignorante in materia, la butto lì: mi piacerebbe un’utilitaria che duri nel tempo e che sia garanzia di affidabilità. Avevo pensato alla Punto (non la Grande Punto, il modello precedente), oppure all’Opel Corsa, o la nuova Fiesta.

Chiedo consiglio a voi.

Bentornata Monnezza…

Quello che temevo si è avverato. E scrivo per sfogarmi, cercando di evitare tutte le imprecazioni e le parolacce che potrebbero conseguirne.

Dopo tanti mesi di proteste e presidi da parte dei cittadini dei più disparati paesi dell’interland napoletano atti ad evitare il sorgere di discariche nei pressi delle proprie abitazioni, il Prefetto Pansa ha deciso. Per porre rimedio al più grande disastro ambientale d’ Europa, forse del Mondo (come ha detto il Cardinale di Napoli), si è scelto di riaprire la discarica di Contrada Pisani in Pianura. Un sito caratterizzato da una collinetta composta completamente dai rifiuti prodotti da quasi tutta la Campania e riversati negli ultimi 40 anni. Si è deciso di utilizzare lo spazio ancora a disposizione per riempirlo e renderlo saturo. E dire che quando la discarica fu chiusa, ben 11 anni fa, ci furono promesse di rivalutazione della zona, con addirittura il progetto per la costruzione di campi da golf professionali.

Ora, e per un anno, il quartiere ospiterà la spazzatura di Napoli e di parte della provincia. Poi dovrebbe partire il lavoro del termovalorizzatore di Acerra. Ma sarà davvero così? Io dico che passeranno anni prima di spostare il problema in un altro luogo. Forse, come dice l’amico Ancatdubh, la situazione non si risolverà mai.

Al momento sono in atto una serie di proteste e blocchi, ma la decisione è stata presa ormai. Ora potrebbe intervenire anche l’esercito. Pianura è il prescelto.

A chi volesse venirmi a trovare consiglio un’ efficiente maschera anti-gas.